Artisti emergenti, Le nostre scelte - Arte

Chiara Di Santo per Cosmogonie

AUTORE

Chiara Di Santo

PROFILO IG

@meraki_galleryart

OPERE CON CUI L’ARTISTA HA PARTECIPATO ALL’EVENTO

1. Femmina come la Vita

1. “Femmina come la Vita”, pouring / fluid art su tela, 60×40 cm;
Chiara Di Santo

DESCRIZIONE

L’ opera è stata realizzata con la tecnica astratta della pouring art, preparando io stessa i colori con un composto di tempera, medium fai-da-te e olio di silicone, rifinita con vernice spray. Nell’interpretare il tema “Cosmogonie : l’uomo al centro del cosmo ed esso stesso cosmo” ho realizzato “Femmina come la Vita“, ponendo l’accento sull’importanza del rapporto tra Uomo e Natura e del ricongiungimento con essa. Lo sfondo astratto rievoca un universo dai toni pastello, con nebulose “floreali”, al centro del quale un sottile filo bianco, di cui non si vede l’inizio né la fine, racconta la storia della vita umana, i suoi nodi e intrecci rappresentano lo scorrere del Tempo. Il primo intreccio rappresenta una bambina, in posizione fetale, con lo sguardo rivolto verso l’inizio del filo: essa rappresenta la Nascita; la bambina si trasforma poi in un fiore pronto a sbocciare che rappresenta la Crescita. Il filo scorre e crea la figura di una Donna senza volto, l’unica figura rappresentata in posizione frontale rispetto allo spettatore: è la Vita. Con lo scorrere del tempo il fiore è sbocciato aprendosi del tutto: è la fase della Maturità. Da questo fiore iniziano però a cadere i petali e da uno di essi emerge un’altra Donna: la sua posizione di spalle e china su se stessa richiama quella iniziale della bambina, ma essa è leggermente rivolta verso destra, verso la fine del filo. Quest’ultima donna è la Morte. Guardando l’opera nel suo complesso si può immaginare che il filo non abbia alcuna fine. Chi crede nella reincarnazione può ritenere che la Nascita e la Morte siano due facce della stessa medaglia; oppure si può semplicemente leggere questo passaggio come ricongiungimento fisico e spirituale con il Tutto, con il Cosmo. Ritengo che la mia opera possa essere interpretata in molteplici modi, cogliendo non solo il tema del rispetto per la Natura, ma anche l’importanza del ruolo della Donna.

BREVE BIOGRAFIA DELL’ARTISTA

Mi chiamo Chiara Di Santo, ho 23 anni, sono una studentessa universitaria e pittrice autodidatta. La passione per l’arte e il disegno mi accompagna fin da quando ne ho memoria, non ho mai frequentato corsi di pittura e disegno. Mi sono formata da sola documentandomi con video su internet, in particolare per quello che concerne le gradazioni di colore. Non seguo tecniche o stili prestabiliti, utilizzo principalmente colori acrilici e di recente sto sperimentando la pittura ad olio. Realizzo sia opere astratte che soggetti più realistici. Per quello che riguarda la pittura astratta, in particolare la pouring/fluid art, preparo io stessa i miei colori, regolandomi con le dosi in base alle dimensioni delle tele. Ho iniziato a dipingere più o meno abitualmente durante il primo lockdown nel 2020, durante l’estate dello stesso anno ho aperto una pagina Instagram dove condivido le mie opere e i retroscena della loro realizzazione. Ho realizzato una decina di opere su commissione. Ho intrapreso questo percorso quasi per gioco scoprendo invece che è parte del futuro che voglio crearmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...